Lo stimolo incerto sul futuro della Fed spinge verso il basso i prezzi di oro e bitcoin

0


La ricaduta del rilascio da parte della Federal Reserve dei verbali della riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) tenutasi il 28-29 luglio sembra continuare a rafforzare il dollaro e a spingere al ribasso il prezzo sia dell'oro che del Bitcoin.

Mercoledì intorno alle 18:00 UTC (ovvero 14:00 EDT), la Fed ha pubblicato i verbali della riunione di due giorni del FOMC che si è tenuta alla fine del mese scorso:

Ai fini della nostra discussione, abbiamo evidenziato di seguito la parte più interessante del verbale:

"I partecipanti hanno osservato che l'incertezza sulle prospettive economiche è rimasta molto elevata, con il percorso dell'economia fortemente dipendente dal corso del virus e dalla risposta del settore pubblico ad esso …

"Per quanto riguarda le prospettive per la politica monetaria al di là di questo incontro, un certo numero di partecipanti ha notato che fornire maggiore chiarezza riguardo al probabile percorso dell'intervallo obiettivo per il tasso dei fondi federali sarebbe appropriato a un certo punto …

“La maggioranza dei partecipanti ha commentato i limiti di rendimento e gli obiettivi – approcci che limitano o mirano ai tassi di interesse lungo la curva dei rendimenti – come strumento di politica monetaria.

"Tra i partecipanti che hanno discusso questa opzione, la maggior parte ha ritenuto che i limiti di rendimento e gli obiettivi avrebbero probabilmente fornito solo modesti benefici nell'attuale contesto, poiché le indicazioni previsionali del Comitato riguardo al percorso del tasso sui fondi federali apparivano già altamente credibili e sui tassi di interesse a più lungo termine erano già bassi.

“Molti di questi partecipanti hanno anche indicato i potenziali costi associati ai limiti di rendimento e agli obiettivi. Tra questi costi, i partecipanti hanno notato la possibilità di un'espansione eccessivamente rapida del bilancio e le difficoltà nel disegno e nella comunicazione delle condizioni alle quali tale politica sarebbe terminata, soprattutto in combinazione con le indicazioni previsionali riguardanti il ​​tasso ufficiale.

"Alla luce di queste preoccupazioni, molti partecipanti hanno ritenuto che i limiti di rendimento e gli obiettivi non fossero garantiti nell'attuale contesto, ma dovrebbero rimanere un'opzione che il Comitato potrebbe rivalutare in futuro se le circostanze cambiassero notevolmente".

Come puoi vedere, il comitato ha deciso di trattenere l'implementazione di "limiti e obiettivi di rendimento", ovvero il controllo della curva dei rendimenti (YCC).

Ecco come Brookings Institution ha spiegato YCC in un post sul blog pubblicato il 5 giugno:



<! –

->

“Sotto il controllo della curva dei rendimenti (YCC), la Fed mirerebbe a un tasso a più lungo termine e si impegnerà ad acquistare abbastanza obbligazioni a lungo termine per impedire che il tasso salga al di sopra del suo obiettivo. Questo sarebbe un modo per la Fed di stimolare l'economia se portare i tassi a breve termine a zero non fosse abbastanza ".

L '"incertezza sulle prospettive economiche" della Fed e la sua preoccupazione per i costi di implementazione dello YCC – tra cui "la possibilità di un'espansione eccessivamente rapida del bilancio" – riducono la possibilità di ulteriori stimoli monetari nel prossimo futuro.

Inoltre, se la Fed non ha intenzione di implementare lo YCC ora, significa che non ha bisogno di acquistare obbligazioni a lungo termine, il che farebbe aumentare i prezzi delle obbligazioni e spingerebbe verso il basso i tassi di interesse a lungo termine. Entrambe sono buone notizie per il dollaro USA e cattive notizie per oro e Bitcoin poiché entrambi questi beni rifugio vengono spesso acquistati come copertura contro la stampa di denaro da parte delle banche centrali e l'indebolimento delle valute legali.

Come riportato da MarketWatch giovedì (20 agosto), questo "non è stato un messaggio così accomodante da parte della Fed come si sperava, che ha spinto il dollaro più in alto e ha pesato sui lingotti".

Gli Stati Uniti. Dollar Index "(DXY) – che è" progettato, mantenuto e pubblicato da ICE (Intercontinental Exchange, Inc.) "- è" un indice (o misura) del valore del dollaro degli Stati Uniti rispetto a un paniere di valute estere ". Queste altre valute sono EUR, GBP, JPY, CAD, SEK e CHF.

Come puoi vedere nel grafico (di MarketWatch) mostrato di seguito, alle 14:00 EDT del 19 agosto, quando sono stati pubblicati i verbali della riunione del FOMC del mese scorso, DXY era a 92,67:

Attualmente (alle 15:15 UTC o 10:15 EDT del 21 agosto), il DXY è a 93,43, in aumento dello 0,68% oggi e dello 0,82% dal momento della pubblicazione dei verbali della riunione del FOMC.

Al momento della scrittura, l'oro viene scambiato intorno a $ 1.935, in calo dello 0,65%, e Bitcoin viene scambiato intorno a $ 11.740, in calo del -0,93%.

Il popolare analista / commerciante di criptovaluta "Crypto Michaël" concorda sul fatto che il declino odierno dei prezzi di argento, oro e Bitcoin è dovuto al rafforzamento del dollaro USA, il che significa che, salvo circostanze impreviste, l'attuale consolidamento del prezzo del Bitcoin è probabilmente durerà per un po 'di tempo:

Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo.

. (tagsToTranslate) Bitcoin (t) gold



Leave A Reply

Your email address will not be published.